Verdicchio Classico Le Oche
Verdicchio Classico Le Oche
Verdicchio Classico Le Oche

Verdicchio Classico Le Oche

VNV750L00238
9,75 €

Il rispetto per la natura e l'agricoltura biologica sono i valori di questo perfetto Verdicchio; fresco e morbido, profumato e ben strutturato, un vino fatto con passione e competenza, autentico e sorprendente. Verdicchio Classico Le Oche è prodotto al 100 % con uve di Verdicchio ed è piacevolmente fruttato e floreale con note di acacia, pera, mandorle, fiori di sambuco e un lieve sentore di tiglio. È perfetto se abbinato a piatti a base di pesce, come un ottimo pesce alla griglia o uno strepitoso risotto ai frutti di mare.

Tipologia: Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico
Produttore: Fattoria San Lorenzo di Crognaletti Natalino
Prodotto in:  Italia
Grado Alcolico: 13,5% vol

 

Su un terreno sabbioso e argilloso a 380 metri sul livello del mare, la famiglia Crognaletti produce quattro vini bianchi e sei rossi utilizzando uve di Verdicchio, Sangiovese, Montepulciano e Lacrima. Questo Verdicchio classico viene vinificato in acciaio ad una temperatura controllata di 18°/20° C e, successivamente, affinato dodici mesi in acciaio su lieviti indigeni quattro mesi in bottiglia.

San lorenzo
Nuovo prodotto

Fattoria San Lorenzo di Natalino Crognaletti. Via San Lorenzo, 6. 60036 Montecarotto.. L'arte di vinificare il Verdicchio è stata tramandata al nipote da Enrico Crognaletti, vinificatore ed esperto bottaio, capostipite della famiglia e dal padre Gino , attento selezionatore dei migliori cloni di Verdicchio. Dal 1995, il titolare, coadiuvato dall’enologo Hartmann Donà, produce dei Verdicchi DOC eccezionali,  con lo stile inconfondibile di chi si occupa di vinificazione rigorosamente in acciaio e realizza una produzione biodinamica. I vini di Fattoria San Lorenzo sono biologici, infatti la Fattoria non usa alcun tipo di concime o fitofarmaco chimico, ma soltanto rame, zolfo e preparati biodinamici nelle sue vigne.

Uvaggio verdicchio. Contiene solfiti.

Informazioni Generali: La scelta del vino giusto è legata al piatto al quale si accompagna. In linea generale, i vini bianchi si abbinano meglio ad antipasti di pesce, primi piatti a base di verdure e a base di pesce, frutti di mare, carni bianche, formaggi a pasta fresca e formaggi erborinati. Modalità di consumo: Ogni vino deve essere portato in tavola alla temperatura adeguata; i vini bianchi e rosati devono essere serviti ad una temperatura più bassa di quelli rossi per esaltare al meglio le proprietà organolettiche del vino che risulterebbero alterate nel caso la temperatura di servizio non fosse quella adeguata. Tutto il vino va ossigenato prima di essere servito, il tempo di ossigenazione varia a seconda dell'invecchiamento, se un vino è giovane tale procedura è del tutto superflua. I vini rossi richiedono un tempo di ossigenazione più lungo di quelli bianchi. Se si degustano varie tipologie di vino di varie gradazioni, è buona norma adottare un criterio ascensionale; vini con una gradazione alcolica più bassa vanno bevuti prima. 

Potrebbe anche piacerti

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist

Tastingmarche utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Maggiori Informazioni