Passito di Verdicchio Lina
Passito di Verdicchio Lina
Passito di Verdicchio Lina

Passito di Verdicchio Lina

VNP500B00150
23,61 €

Un colore giallo oro intenso, ricchezza e profondità di sapori che lo caratterizzano, con un contributo dolce raffinato e semplice. Profumi di ananas e frutti tropicali dolci con puri aromi speziati; questo Passito di Verdicchio si espande vellutato e cremoso con una persistente sapidità e l'inconfondibile sapore amarognolo del Verdicchio. Questo vino Passito è ideale per degustare formaggi stagionati accompagnati da marmellate e miele, biscotteria secca e crostate alla frutta.

Tipologia: Passito di Verdicchio
Produttore: Azienda Santa Barbara S.R.L.
Prodotto in: Italia
Grado alcolico %: 13,5% vol

 

Vino passito ottenuto con uve Verdicchio in parte maturate in pianta e in parte appassite in cassettine per 3 mesi. La fermentazione molto lunga viene effettuata in acciaio e l'affinamento di 24 mesi si svolge per un terzo in barriques e per due terzi in piccoli contenitori in acciaio. Temperatura di servizio: 12-15°C.

Nuovo prodotto

Azienda Santa Barbara S.R.L. Barbara (AN). L’azienda vitivinicola Santa Barbara lavora principalmente con due uve autoctone, Verdicchio e Montepulciano, alle quali unisce uve internazionali come il Cabernet, il Merlot e il Syrah. Localizzato sulle dolci colline di Barbara in Provincia di Ancona, quest'azienda è da sempre concentrata sulla ricerca sperimentale con l'obiettivo di esaltare il patrimonio enologico della Regione Marche. 40 ettari, con viti di età variabile dai tre a trent’anni, che crescono intorno ai 200 metri di quota su terreni argillosi, con zone più calcaree e ghiaiose, posti su più versanti; questi terreni danno struttura alle uve, ma altrettanta freschezza e finezza aromatica. Nelle vigne la maggior parte dei lavori vengono svolti a mano, cercando un equilibrio tra potature corte, interventi mirati sul verde e diradamenti solo quando strettamente necessari.

Uve di verdicchio. Contiene solfiti.

Informazioni Generali: La scelta del vino giusto è legata al piatto al quale si accompagna. In linea generale, i vini dolci o spumanti si consumano a fine pasto e si abbinano meglio a prodotti da forno, creme crude o cotte, frutta secca, gradevole anche la combinazione con formaggi stagionati. Modalità di consumo: Ogni vino deve essere portato in tavola alla temperatura adeguata; i vini bianchi devono essere serviti ad una temperatura più bassa di quelli rossi per esaltare al meglio le proprietà organolettiche del vino che risulterebbero alterate nel caso la temperatura di servizio non fosse quella adeguata. Tutto il vino va ossigenato prima di essere servito, il tempo di ossigenazione varia a seconda dell'invecchiamento, se un vino è giovane tale procedura è del tutto superflua. I vini rossi richiedono un tempo di ossigenazione più lungo di quelli bianchi. Se si degustano varie tipologie di vino di varie gradazioni, è buona norma adottare un criterio ascensionale; vini con una gradazione alcolica più bassa vanno bevuti prima. 

Potrebbe anche piacerti

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist

Tastingmarche utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Maggiori Informazioni